INTENSIVI

 

del pieno del vuoto
laboratorio condotto da Roberto Latini

Del pieno del vuoto, nella scrittura che diventa scenica.
Teorie e pratiche, riflessi e riflessioni, tra senso e sensazione.
Attraverso esercizi di costruzione e decostruzione della proposta, il modulo condotto da Roberto Latini sollecita le grammatiche del dire nella progressiva reinterpretazione dei fondamentali ascolto e relazione.
> QUANDO
1 dicembre 15-19
2 dicembre 10-13 e 15-19
3 dicembre 10-13 e 15-19

> DOVE
Teatro Civico 14, Caserta
> COSTO
60€
> COME PARTECIPARE
Per partecipare è necessario inviare una mail a organizzazione@teatrocivico14.org con il proprio curriculum e una foto entro e non oltre il 21 novembre 2021.
> ROBERTO LATINI
Attore, autore, regista, si è formato a Roma presso Il Mulino di Fiora, Studio di Recitazione e di ricerca teatrale diretto da Perla Peragallo, diplomandosi nel 1992. Fondatore negli anni delle compagnie Teatro Es, Clessidra Treatro, è il fondatore di Fortebraccio Teatro, compagnia riconosciuta dal Ministero per i Beni e le Attività culturali dal 1999 al 2018.
Si è laureato discutendo una tesi in Metodologia e Critica dello Spettacolo presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.
Tra gli altri, ha ricevuto il Premio Sipario nell’edizione 2011 per Noosfera Lucignolo, il Premio Ubu 2014 come Miglior Attore per il ruolo di Arlecchino ne Il servitore di due padroni, regia di Antonio Latella, il Premio della Critica nel 2015 per I giganti della montagna e il Premio Ubu 2017 come Miglior Attore per Cantico dei cantici. Da alcuni anni incontra attrici e attori attraverso laboratori intitolati “l’attore senza spettacolo” e “where is this sight?” . Ha diretto il Teatro San Martino di Bologna dal 2007 al 2012.
Tra i suoi titoli più recenti, Mangiafoco (2019, drammaturgia, regia e interpretazione), In exitu di Giovanni Testori (2019, diretto e interpretato), Sei. E dunque perché si fa meraviglia di noi? da Luigi Pirandello (drammaturgia e regia), ll teatro comico di Carlo Goldoni (produzione Piccolo Teatro di Milano) tutti e due del 2018, Quartett di Heiner Müller (regia), Cantico dei cantici (adattato, diretto e interpretato), entrambi del 2017; Amleto + Die Fortinbrasmaschine, da William Shakespeare e Heiner Müller (diretto e interpretato), 2016; Metamorfosi (di forme mutate in corpi nuovi) da Ovidio (diretto e interpretato), 2015; I giganti della montagna di Luigi Pirandello (diretto e interpretato), 2014; Il servitore di due padroni da Carlo Goldoni, di Ken Ponzio, regia di Antonio Latella e Noosfera Museum (scritto, diretto e interpretato), tutti e due del 2013; Scene di Woyzeck di Georg Büchner / Alban Berg, regia di Federico Tiezzi, Seppure voleste colpire (scritto, diretto e interpretato) e Ubu Roi di Alfred Jarry (diretto e interpretato), tutti del 2012; Noosfera Titanic (scritto, diretto e interpretato), 2011; Noosfera Lucignolo (scritto, diretto e interpretato) e L’uomo dal fiore in bocca di Luigi Pirandello (diretto e interpretato), entrambi del 2010.
————————–————————–————–
info
TEATRO CIVICO 14
Via F. Petrarca (Parco dei Pini) c/o Spazio X
81100 Caserta
t. (+39)0823.441399
organizzazione@teatrocivico14.org
DOVE SIAMO? > https://goo.gl/maps/BK1EiMLUfsP2