Cerca

IL LIBRAIO STRANIERO

Jonas vive a Napoli da tempo, non ha più ricordi di altro posto che non sia Piazza Mercato, quello strambo foro rettangolare è il suo regno, il mondo a sua misura. Vive sepolto nella sua piccola bottega, tra libri antichi, che presta e vende, circondato da vecchie carte, francobolli preziosi e una buona dose di solitudine. Eppure il suo destino si incrocia con quello di Gina, la ragazza più bella del mercato, disinibita e inquieta, che ha bisogno di un marito, di una vita coniugale e di un briciolo di normalità, perché le voci passano “veloci di bocca in bocca” e lo scandalo è ad un passo.

“Signor Jonàs, voi ve la dovete prendere. Voi siete un brav’uomo e la potete salvare. Sentite a me, io non voglio arrivare a pregarvi, ma Gina tiene bisogno di voi.”

E cosi Jonas e Gina si uniscono in matrimonio.

L’amore può essere un peso soprattutto se non corrisposto, ma Jonas ha un talento speciale: si innamora ogni giorno di più di sua moglie senza che mai lei se ne accorga. Da una parte Gina continua la sua vita irregolare, dall’altra Jonas seguita a vendere vecchi libri e francobolli ma in più ingoia, soffre, ama.

“Fu un errore mentire, me ne resi conto nel momento stesso in cui aprivo bocca…”

Una notte Gina scompare, passano giorni e non torna, probabilmente è solo uno dei suoi tanti tradimenti, ma Jonas vuole coprirla, vuole impedire che il nome della moglie finisca per l’ennesima volta sulla bocca di tutti. Inizia a mentire, dice bugie e continua a confermarle finchè può. Jonas vive a Napoli da tempo, non ha più ricordi di altro posto che non sia Piazza Mercato, quello strambo foro rettangolare è il suo regno, il mondo a sua misura.

Eppure Jonas è uno straniero, “è un assassino”.

IL LIBRAIO STRANIERO

con Roberto Solofria e Daniela Quaranta

regia Rosario Lerro

drammaturgia Luigi Imperato

progetto sonoro Paky Di Maio

scene Antonio Buonocore, Nicola Bove, Vincenzo Leone

assistenza tecnica Mustapha Khan

assistente alla regia Valentina Piscopo

costumi Maria Elena Mennella

foto di scena Marco Ghidelli

organizzazione Ilaria Delli Paoli

produzione Mutamenti / Teatro Civico 14 2022

scarica la scheda tecnica e artistica